Siti
Annunci di Lavoro

Pulire i Finferli

Finferli che Dilemma!

I finferli sono certamente tra i funghi più amati in cucina ed il loro potenziale si esprime al massimo quando queste prelibatezze dal colore giallo-arancio vengono cotte poichè solo mediante la cottura i finferli sono in grado di sprigionare il proprio incredibile aroma in uno splendido connubio di profumi e sapori. Ogni amante delle prelibatezze del sottobosco è conscio però del grande ostacolo che spesso e volentieri si frappone tra fungo e mangiatore. Questo grande ostacolo si chiama terra; come ogni fungo, infatti, anche il finferlo deve essere pulito al fine di rimuovere ogni sgradito residuo, questo fungo in particolare presenta però non pochi svantaggi dovuti principalmente alla grande quantità di terra intrappolata ed alla fragilità del cappello.

Uno dei grandi ostacoli per la preparazione dei finferli consiste dunque nella pulitura dei funghi; questa operazione, infatti, richiede spesso moltissimo tempo e non sempre garantisce risultati eccellenti. Il metodo tradizionale prevede infatti di rimuovere la parte finale del gambo, ossia quella con la maggior concentrazione di terra, di immergere i funghi in acqua fresca o di scacquarli sotto acqua corrente, ed infine di rimuovere gli eventuali residui con un coltellino facendo attenzione nel pulire a dovere tutte le lamelle presenti sotto il cappello. Come possiamo immaginare, dunque, questo metodo richiede una disponibilità di tempo, e pazienza, notevole poichè il lavoro di pulitura va effettuato fungo per fungo. Alcuni hanno però scoperto metodi alternativi, eccone due:

Il primo trucco consiglia di unire e mescolare ad una ciotola d'acqua un pugno di farina, versare i funghi e mescolare molto bene il tutto con le mani. Subito dopo, armate di un mestolo forato, si dovranno togliere i finferli che, come per magia, risulteranno perfettamente ripuliti. Se poi i finferli non vengono sciacquati, la farina che vi è rimasta attaccata renderà salse e ragù ancora più cremosi!

Il secondo turcco vuole invece che i finferli vengano lavati sotto l'acqua corrente e poi immersi in acqua fredda dentro una padella bella alta. Si dovrà mettere la padella sul fuoco e non appena l'acqua inizia a bollire si potranno toliere i funghi dall'acqua utilizzano un mestolo forato: la terra rimarrà sul fondo ed i nostri finferli saranno perfettamente puliti!

Navigare Facile